Home page
La Via dei Normanni Road
Book
Punti
Interesse
Stampa
Itinerario
Stampa
Road Book
Stampa
Mappa
Stampa
Punti
La Via dei
Pellegrini
Il Limitone
dei Greci
Consigli Utili Home - Consigli per il Viaggio
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Consigli utili

Quando andare
 
Nel Salento la stagione invernale non è eccessivamente fredda e rigida ed è possibile spostarsi in bicicletta anche nei mesi autunnali e invernali, cercando di evitare i giorni di pioggia che potrebbero rendere scivolose le strade e difficoltoso il percorso. I mesi più miti vanno da marzo a settembre e la stagione più calda, luglio e agosto, non corrisponde necessariamente al momento migliore per organizzare gite in bicicletta; infatti le alte temperature potrebbero rendere pesante la passeggiata. Proprio per questo maggio, giugno e settembre registrano solitamente un buon movimento turistico e sono i mesi migliori per visitare le bellezze storiche e naturali.
 
Prima di partire
 
Un minimo di pianificazione è necessario per decidere dove andare e cosa visitare. Ogni partecipante, inoltre, deve conoscere il percorso da fare, i chilometri che dovrà percorrere e le difficoltà che incontrerà.
La bicicletta deve essere efficiente; bisogna assicurarsi che i pneumatici siano in buono stato, che le gomme siano gonfie e che il freno sia a posto. La bicicletta, se in buono stato, permette di effettuare un percorso in piena tranquillità anche nel rispetto degli altri partecipanti.
 
Comportamento per una pedalata responsabile
 
Alcune semplici norme possono garantire al cicloturista una serena e indimenticabile passeggiata. Ricordarsi:
-        di non occupare la strada con più file parallele di cicloturisti ma procedere in “fila indiana”, facendo maggiore attenzione in caso di traffico intenso;
-        se raggiunti da autoveicoli, non accelerare ma mettersi da parte per lasciare passare;
-        durante le soste evitare di invadere la strada;
-        evitare le frenate improvvise e mantenere la distanza di sicurezza;
-        usare telefoni cellulari o walkman solo da fermi;
-        non accostare mezzi pesanti agli incroci;
-        non raccogliere fiori o frutti lungo il percorso o presso i siti visitati;
-        dopo colazione e spuntini, non lasciare rifiuti in giro ma raccogliere tutto in un sacchetto e, se possibile,    eliminare prima di partire le confezioni;
-        non avvicinarsi agli animali che si incontrano;
-        accendere fuochi è assolutamente vietato.
 
 
Turismo responsabile
 
I turisti devono avere un atteggiamento responsabile nei confronti dell’ambiente e dei suoi abitanti. E’ necessario tutelare al meglio le risorse naturali ed evitare il degrado dell’ambiente. Durante il percorso, tra tanta bellezza fatta di colori e profumi, non è difficile incontrare piccoli o grandi cumuli di immondizia di vario genere, soprattutto in zone di campagna. Nella maggior parte dei casi si tratta di mucchi di immondizia che vengono depositati in terreni di periferia o di campagna ma a volte ci si trova anche di fronte ad altri rifiuti più importanti come mobili, elettrodomestici o eternit che deturpano il paesaggio in modo impressionante. E’ dovere di ogni cittadino denunciare e segnalare ai Comuni queste situazioni di degrado.
Il patrimonio culturale, unico e irripetibile, è altrettanto importante come le bellezze naturali. Diversi sono i fattori che possono deteriorarlo: inquinamento, superficiali restauri conservativi, impatto con il turismo ecc. I visitatori, quindi, possono danneggiare i beni culturali inconsapevolmente con alcuni comportamenti istintivi di per sé non gravi (appoggiarsi ad una colonna, accarezzare una statua, sfiorare un affresco…) ma che potrebbero seriamente danneggiare i beni. Col tempo il deterioramento potrebbe essere irrimediabile. Evitate quindi di:
-        salire sui monumenti per scattare foto;
-        imbrattare con scritte varie;
-        stendersi o sedersi sui monumenti;
-        spostare pietre o elementi di un sito;
-        asportare frammenti per farne souvenir.








 
| | | | | |
Levieverdi.it - Percorsi cicloturistici ed escursionistici 2009 - Tutti i diritti riservati - P.IVA: 0000000000 www.sciroccomultimedia.it